biblioteche di RomaComune di Roma - Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione
I sindaci capitolini

Roma attraverso i sindaci presenti nell'archivio Luce: la rassegna dei primi cittadini prende il via da Filippo Cremonesi, governatore dal 1922 fino al 1926, anno in cui divenne presidente dell'Istituto Luce e termina con Franco Carraro, sindaco dal 1989 al 1993, ritratto nella banca dati anche come spericolato atleta di sci d'acqua in gara a Lugano.
Una curiosità: la personalità che ha ricoperto l'incarico di sindaco ed ha il maggior numero di presenze nella banca dati, è, al momento,  Giuseppe Bottai (588 occorrenze).

Giuseppe Bottai (1935-1936, governatore)
(03.09.1895 - 09.01.1959) politico e intellettuale italiano; tra gli estensori del Manifesto futurista; nel 1921 si laurea in giurisprudenza ed è eletto parlamentare; l'anno successivo è tra i protagonisti dela marcia su Roma; nel 1923 fonda 'Critica fascista'; nel 1929 è ministro delle Corporazioni governatore di Roma dal 24 gennaio 1935 al 15 novembre del 1936, anno in cui diviene capo del ministero dell'Educazione Nazionale; nel 1939 promuove la fondazione dell'Istituto Centrale per il Restauro; nel 1940 fonda la rivista Primato che dirigerà fino al 1943, anno in cui viene rimosso dalla carica di ministro; stila con Grandi l'ordine del giorno del Gran Consiglio del 25 luglio, che defenestrerà Mussolini; nel 1944 si arruola nella Legione straniera in cui rimarrà fino al 1948; ottunuta l'amnistia torna in Italia e nel 1953 fonda la rivista di critica politica A.B.C.