biblioteche di RomaComune di Roma - Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione
I sindaci capitolini

Roma attraverso i sindaci presenti nell'archivio Luce: la rassegna dei primi cittadini prende il via da Filippo Cremonesi, governatore dal 1922 fino al 1926, anno in cui divenne presidente dell'Istituto Luce e termina con Franco Carraro, sindaco dal 1989 al 1993, ritratto nella banca dati anche come spericolato atleta di sci d'acqua in gara a Lugano.
Una curiosità: la personalità che ha ricoperto l'incarico di sindaco ed ha il maggior numero di presenze nella banca dati, è, al momento,  Giuseppe Bottai (588 occorrenze).

Nicola Signorello (1985-1988)
(18.06.1926) politico italiano; laureato in giurisprudenza, entra nella Democrazia Cristiana e nel 1952 viene eletto consigliere comunale a Roma, confermato nel 1956 e nel 1960; dal 1960 al 1965 guida la Provincia; nel 1968 viene eletto senatore e confermato fino al 1985; durante questi anni ricopre la carica di ministro del turismo, sport e spettacolo e della Marina Mercantile; nel 1985 torna a candidarsi al Comune di Roma e il 31 luglio di quell'anno diviene sindaco della capitale, carica che occuperà fino all'agosto del 1988, quando sarà costretto a dimettersi per problemi con la coalizione che lo appoggiava; ritiratosi dalla politica attiva è stato presidente del Credito Sportivo; è stato sposato con Francesca Busiri Vici morta nel 2006