biblioteche di RomaComune di Roma - Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione
romani d'eccezione

Attori, registi, scrittori...nati nella capitale.  La Roma dell'archivio  Luce  attraverso una selezione di romani protagonisti della vita sociale, culturale,  religiosa, politica, del nostro Paese, ritratti dalle cineprese degli operatori cinematografici dell'Istituto Luce nel periodo fascista, dai cameramen dell'Italia repubblicana successivamente.  Dal cattolico tradizionalista cardinale Ottaviani, a  Giulio Andreotti, esponente di spicco della vita politica italiana e protagonista nell'archivio Luce (con più di 1200 presenze nella banca dati), da Anna Magnani  - "Mamma Roma",  a Maria Bellonci, fondatrice,  con gli "Amici della domenica", del premio letterario Strega.

Alberto Moravia
Scrittore italiano (1907-1990). La sua infanzia fu minata da una grave forma di tubercolosi ossea che lo costrinse a cure costanti e, di conseguenza, a studi irregolari; il suo primo romanzo, Gli Indifferenti, data tra il 1925 e il 1928, ed è pubblicato nel 1929; nel 1941 sposa la scrittrice Elsa Morante (dalla quale si separerà nel 1962). Tra le opere del dopoguerra ricordiamo La ciociara, Racconti romani, La romana, Il conformista. Collaboratore del Corriere della sera (dal 1948) e di varî periodici (tra cui L'Espresso, dove ha redatto la rubrica cinematografica), è stato tra i fondatori della rivista Nuovi argomenti (1953), che ha diretto con altri fino alla morte. È stato anche deputato al Parlamento europeo (1984-89). Le opere di Moravia hanno avuto varie trasposizioni cinematografiche e sono state tradotte in molte lingue